Clicky
casa

FESTIVAL DI TEATRO DA TAVOLO II EDIZIONE

18/11/2022

Villa Boriglione – Parco Culturale Le Serre – Grugliasco dal 18 al 27 novembre 2022

Otto spettacoli di teatro da tavolo - quattro presentazioni da comodino

Torna a Grugliasco, dopo la sospensione pandemica, una tra le proposte teatrali più originali del panorama nazionale, la più sui generis anzi trans generis: il Festival di Teatro da Tavolo. Un distillato di festival che in un semplice tavolo trova la sua ragion d’essere. Un tavolo che equivale a un intero palcoscenico, su cui recitare, appoggiare, muovere, muoversi o mostrare. Dopo la fortunatissima prima edizione che ha visto la partecipazione di una dozzina di compagnie per altrettanti microspettacoli, questo nuovo appuntamento si misura con spettacoli compiuti di più ampio respiro. Si tratta di una personale, di cinque creazioni realizzate e interpretate da Claudio Montagna con una modalità estremamente originale e che affrontano temi che si radicano nella nostra esistenza.

Claudio Montagna, tra i fondatori del Teatro dell’Angolo di Torino e oggi direttore artistico di Teatro e Società, è considerato uno dei padri nobili dell’Animazione teatrale e dell’uso del linguaggio teatrale in contesti sociali e di disagio. Finissimo drammaturgo, durante la pandemia ha realizzato una serie di spettacoli da tavolo di grande intensità seduttiva, unendo il fascino della parola al servizio del racconto a figurazioni semplici ma evocative. Ne è nato un repertorio capace di prendere per mano lo spettatore e di trasportarlo in una dimensione di scoperta e di riflessione.

Otto gli spettacoli programmati nella II edizione del Festival di Teatro da Tavolo della durata di circa un’ora, a cui si aggiungono quattro presentazioni da comodino: libri raccontati per essere centellinati.

PROGRAMMA

Venerdì 18 novembre
ore 21 - Claudio Montagna, Modàfferi - Storia di un criminale dedito alla poesia e dell’innocenza teatrale scoperta in un carcere tra corridoi, celle di punizione, notti tormentate e telefonate proibite.

Sabato 19 novembre
ore 18 - Claudio Montagna, Wormhole - Una narrazione tra scienza e fantascienza, un viaggio a ritroso nel tempo per scoprire verità o menzogne sulla sorte dell’umanità.
ore 19,30 - Piero Somaglino e Elisabetta Zurigo raccontano Avere una musa di fuoco, un’allegoria del teatro in forma di vagabondaggio narrativo tra il Piemonte e l’Argentina di fine Ottocento.
ore 20 - Antonella Romeo cantaracconta Sgurbiól, la storia di Lelia attraverso il Novecento, dalla società contadina della mezzadria a quella industriale del dopoguerra.
ore 21 - Claudio Montagna, Tarzan - Una metafora che si dipana come conquista della libertà di scegliere: una condanna in verità, che espone al rischio dell’errore.

Domenica 20 novembre
ore 18 - Claudio Montagna, Silos - Un racconto del fantastico, dell’ipotetica scoperta in un tempo futuro di Pier Paolo Pasolini ovvero del saper tradurre il tormento in estasi di parole e di immagini.

Venerdì 25 novembre
ore 21 - Claudio Montagna, Modafferi (replica)Sabato 26 novembre
ore 18 - Claudio Montagna, Q - Il viaggio della vita di un adolescente sullo sfondo della nascita del cristianesimo: una microstoria per appuntare la Storia e farne un viatico per l’esistenza.
ore 19,30 - Ilaria Simeone e Maria Concetta Tringali dialogano su Streghe e Femminicidio in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.
ore 20 - Marco Gobetti racconta Ipotesi sulla nozione di teatro, il fondamentale saggio di Gian Renzo Morteo che costituisce la sintesi del suo pensiero teorico.
ore 21 - Claudio Montagna, Silos (replica)

domenica 27 novembre
ore 21 - Claudio Montagna, Tarzan (replica)

Ingresso libero su prenotazione obbligatoria
Tel. 360457237
 

News correlate

03/02/2023

"DISVELA-MENTI. RASSEGNA DI LINGUAGGI DIVERGENTI" ALLO...

28/01/2023

TORNANO I MINERALI ALLA "NAVE"

27/01/2023

RASSEGNA “CARTA, PENNA E CALAMAIO" DEDICATA AL GIORNO...

Non perderti le novità!

Iscriviti
Iscriviti alla newsletter
© Copyright 2023 Le Serre. Tutti i diritti riservati. Privacy Policy