casa

FINO AL 31 GENNAIO IL PRESEPE MECCANICO DI AGOSTINO CROCIANI ALLA CAPPELLA SANTISSIMA ANNUNZIATA

15/12/2023

Ci sono passioni che si portano avanti per tutta la vita e l'arte del presepe, per Agostino Crociani, è una di queste. 

Nato nel 1943 a Santa Sofia, in provincia di Forlì, Crociani aveva dieci anni quando con i frati francescani di Longiano, uno dei borghi medievali più belli della Romagna, ha iniziato a muovere i primi passi in questa antichissima tradizione e da allora non ha più smesso.

A Grugliasco è residente dal 1970 e nella nostra città ha allestito per venticinque anni il presepe meccanico nella parrocchia di San Cassiano. Poi un breve stop e dallo scorso anno il trasferimento nella Cappella Santissima Annunziata. L'allestimento attuale occupa uno spazio di circa 80 mq, con 100 personaggi in movimento e 80 statici. Tutto il materiale è realizzato interamente da Crociani, che si occupa di ogni singolo dettaglio, partendo dalla progettazione fino alla messa in posa. «Lavoro da solo, devo andare con la mia testa» risponde se gli si chiede chi lo aiuti nell'impresa. 

Un lavoro costante, che lo impegna gran parte dell'anno, in cui alle competenze professionali maturate da elettrotecnico meccanico si aggiungono una buona dose di  ingegno, di precisione e di creatività. Basta osservare la complessità che caratterizza i movimenti di alcuni degli oggetti e dei personaggi del suo presepe (l’acqua che bolle nella pentola, il bottaio che taglia la doga ecc.).

Di solito tutto comincia da un’immagine o da una fotografia, che Crociani riproduce in un modello. Un metodo ormai consolidato, che quest’anno gli ha permesso di realizzare un nuovo edificio, particolarmente complesso, la Chiesa delle Beatitudini di Tabga, che si trova nel distretto settentrionale di Israele. Questo, come altri pezzi di Crociani, è totalmente smontabile, in modo da permettere a chiunque, in futuro, di assemblarlo correttamente, seguendo alcune semplici indicazioni.

Per i pezzi meccanici spesso Crociani utilizza materiali di recupero, come motorini di vecchie lavatrici, pompe lavavetri di automobili. L’obiettivo è creare movimenti dolci e naturali, per dar vita a una rappresentazione il più possibile realistica. Un'aderenza al vero che si intravede anche nell’alternanza tra alba, giorno, tramonto, notte che caratterizza l’opera e si sviluppa in un ciclo di circa otto minuti.

Il presepe meccanico di Agostino Crociani, realizzato in collaborazione con l’associazione Città Futura, rimarrà allestito fino al 31 gennaio presso la Cappella Santissima Annunziata, in via Dante Alighieri 1, a Grugliasco. 

L’orario di apertura è dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18 ma è possibile concordarne altri chiamando il numero 346/0180591. La visita, per chi non vi è ancora entrato, è anche l’occasione per conoscere uno dei beni storici di prestigio della Città di Grugliasco, che di recente è stato oggetto di un attento lavoro di restauro e di valorizzazione grazie all’opera dell’Amministrazione comunale e della Società Le Serre.


News correlate

27/01/2024

FESTA PATRONALE DI SAN ROCCO: LE INIZIATIVE IN CITTÀ

08/12/2023

ARRIVA IL VILLAGGIO DELLO SCHIACCIANOCI IN PIAZZA 66...

04/12/2023

TUTTI GLI EVENTI DI NATALE DELLA COOPERATIVA PARADIGMA...

Non perderti le novità!

Iscriviti
Iscriviti alla newsletter
© Copyright 2024 Le Serre. Tutti i diritti riservati. Privacy Policy